Banditi dal proprio repertorio i motivi sentimentali e i toni misurati che avevano a lui impedito di raggiungere il grande pubblico e al grande pubblico di poterlo sinceramente disprezzare, Giacinto Recchia ritorna, ancora una volta sotto falso nome, con un racconto in cui esplora i temi cari all’editoria contemporanea. Ambiguità, sesso e violenza sono il terzetto che anima questo porno-thriller in cui un impari numero di protagonisti si rubano la scena oscenamente. Froci, maniaci, satanisti, assassini seriali, ricattatori, travestiti, coprofagi, talvolta riuniti in una sola squisitissima persona, vi condurranno dai solari quartieri d’una metropoli sudeuropea verso i solinghi arcipelaghi dei mari nordici, dove, al riparo da scroti indiscreti, la verità verrà a galla, mentre qualcuno, a suo personal disdoro, s’inabisserà.

Di Giacinto Recchia si dice sia nato lì, presumibilmente allora, e ivi risieda all’incirca da quando non abita più qui.

Scarica Col senno di Poe prima parte free e se vuoi ricevere gratis tutto il testo scrivi a turi.totore@gmail.com