L'Officina Totòre

Epopea tragicomica in libera fruizione

Category: Un tram chiamato ventitré

Un tram chiamato ventitré – Ventiquattro

Sarebbe perfetta con la testa dentro un sacchetto di carta spessa. Ne ammireremmo i vestiti d’eccellente fattura, gli accessori trascelti…

Un tram chiamato ventitré – Ventitré

A un certo punto era circolata la voce che l’azienda dei trasporti volesse rinnovare il parco mezzi e al posto…

Un tram chiamato ventitré – Ventidue

“E’ vietato al conducente di parlare”, così recita la targa posta a lato del posto di manovra che ha acceso…

Un tram chiamato ventitré – Ventuno

Le prime volte ci siamo cascati tutti, compreso il conducente. Saliva dall’entrata posteriore, per dare meno nell’occhio, in corrispondenza di…

Un tram chiamato ventitré – Venti

In tanti anni non era mai successo. Mai. E nemmeno immaginavo che ci fossero i presupposti statistici perché ciò accadesse….

Un tram chiamato ventitré – Diciannove

Sappiamo tutti che alcune forme di rispetto, come quella di cedere il posto agli anziani sui mezzi pubblici, non esistono…

Un tram chiamato ventitré – Diciotto

E’ difficile immaginare due persone più agli antipodi. Lui un anziano signore impeccabile che a dispetto dell’età se ne sta…

Un tram chiamato ventitré – Diciassette

E’ sufficiente studiare il comportamento in tram delle donne gravide, per comprendere che il genere umano è declinato erroneamente al…

Un tram chiamato ventitré – Sedici

Ce n’eravamo accorti tutti che quei due erano timidi a livello patologico. Per settimane, anticipando la fermata a cui saliva…

Un tram chiamato ventitré – Quindici

Mi aveva stranito che una donna andasse in giro con una valigetta ventiquattrore rigida da maschio: di questi tempi è…

© 2019 L'Officina Totòre. Theme by Anders Norén.