Le autrici

Wikipedia non scuce molte informazioni su Gina Lamotri e Mora Intagli, tranne che sono nate nella stessa ora dello stesso giorno, a migliaia di chilometri l’una dall’altra, dal ventre della medesima precorritrice del parto consapevole, avvenuto davanti a uno specchio privo di cornice. Non si hanno certezze sulla vera identità di Gina Lamotri, che taluni ritengono lo pseudonimo dietro cui si cela Mora Intagli, ma non mancano coloro che declassano Mora Intagli a semplice nome d’arte dietro il quale si nasconde Gina Lamotri.

L’epigrafe

L’entanglement è “un fenomeno quantistico, privo di analogo classico, secondo il quale è possibile realizzare un insieme costituito da due particelle caratterizzato da determinati valori globali di alcune osservabili. Ciò comporta che il valore misurato per una particella di una proprietà definita dell’insieme influenzi istantaneamente il corrispondente valore dell’altra, che risulterà tale da mantenere il valore globale iniziale. Ciò rimane vero anche nel caso le due particelle si trovino distanziate, senza alcun limite spaziale”.
L’entanglement, in definitiva, alimenta il sospetto che il mondo fisico possa disobbedire alle leggi fisiche. Nulla dice a proposito di quello psichico. Ignoranza o reticenza?

© Turi Totore