Di ritorno a casa all’alba avranno entrambi la stessa spiacevole sorpresa: qualcuno si è preso la briga di tagliare con un seghetto la parte posteriore della loro bicicletta lasciando incatenata al palo la ruota anteriore, la forcella, il manubrio e i due monconi dei tubi orizzontale e obliquo. Saranno costretti a interrompere la tradizione mattutina della pedalata unisona verso la facoltà e recarsi per la seconda volta, ognuno per proprio conto, al mercatino delle pulci, dove compreranno una nuova bicicletta con cui si ritroveranno davanti la rastrelliera. Questa volta mostreranno ancora più imbarazzo delle precedenti: dipenderà dal fatto che le biciclette non si conoscono? Da ciò che è successo nel cuore della notte?
Quale che sia la ragione essa interromperà la tradizione della pedalata sincrona serale e ognuno partirà in solitudine verso casa propria.