Il giorno appresso, nel dirigersi in bicicletta verso l’università, Hoop non si accorgerà del giovane che la sta seguendo mantenendosi a distanza. Si tratta di Ray, che aspetterà di vederle sistemare la bicicletta su una rastrelliera prima di avvicinarsi in preda a un’emozione incontrollabile e piazzarci accanto la propria.
A fine lezione Hoop andrà a recuperare la bicicletta e scoprirà che qualcuno ha maldestramente incatenato la ruota anteriore della propria bicicletta alla sua. Siederà su una panchina e aspetterà, alternando occhiate all’orologio e sbuffi, fino a che non rimarranno soltanto due bici sulla rastrelliera. Quando Ray farà la sua comparsa, e si renderà conto di ciò che ha combinato, non avrà il coraggio di guardarsi intorno sapendo che lei deve essere lì da qualche parte. Slegherà la catena a testa bassa e si allontanerà in tutta fretta. Non abbastanza perché Hoop non possa andargli dietro dopo aver notato quanto sia carino, sebbene un tantino effeminato.