Verrà un giorno in cui Ray non ne potrà più delle strade della città, che ha percorso così tante volte da esser certo di poterlo fare ad occhi chiusi. Sarà proprio questa l’unica sfida capace di stimolarlo. Comincerà a farlo di notte, quando è possibile sentire in anticipo l’approssimarsi delle rare automobili in circolazione, prima di cimentarsi durante il giorno costringendo automobilisti, motociclisti, autisti di bus a compiere brusche sterzate e frenate all’ultimo secondo per evitare di metterlo sotto. A qualche mese di distanza, un’interpellanza presentata in consiglio Comunale costringerà il Sindaco a proporre un Regolamento che vieti ai cittadini di qualsiasi età di guidare bendati i velocipedi. Le opposizioni lo emenderanno prevedendo una deroga per chi sia affiancato da un pony-guida o disponga di un bastone bianco munito di pattino con cui pre-percorrere la carreggiata.